I RIMEDI NATURALI PER LA SALUTE DELLA PROSTATA

Solo pochi giorni fa un noto oncologo italiano di fama internazionale ha raccomandato alla cittadinanza maschile di iniziare a pensare alla prevenzione dei tumori maschili in termini diversi rispetto a quelli fino ad oggi utilizzati.
In effetti se da un lato negli ultimi decenni un gran lavoro di divulgazione è stato fatto per la prevenzione sia del cancro al seno che di molte patologie tumorali femminili, nel mondo maschile le cose sono andate un po’ diversamente…..
Per gli uomini infatti sembra più difficile frequentare abitualmente uno specialista che si occupi della loro salute.
Nel mondo delle terapie naturali disponiamo di diversi strumenti preventivi utilissimi (in alcuni casi addirittura indicati per il supporto al trattamento farmacologico d’ordinanza) che sono in grado di tutelare la salute della ghiandola prostatica, una ghiandola di
importanza fondamentale nella vita sessuale maschile.

Nel mondo della fitoterapia infatti diverse sostanze naturali hanno dimostrato una intensa azione protettiva dalle tre più comuni patologie che possono colpire la prostata.

Queste tre patologie sono le patologie sia di natura infiammatoria che infettiva (le prostatiti), l’ipertrofia prostatica e il tumore alla prostata. Ebbene oggi disponiamo di molti dati scientifici in merito ad alcuni estratti vegetali in grado di proteggere questa ghiandola da diversi disturbi.

Gli steroli vegetali rappresentano sicuramente una delle più importanti opportunità che la natura ha messo a disposizione del mondo maschile per prevenire sia l’ invecchiamento che le infezioni della prostata. Alcuni autori raccomandano addirittura di assumere 300 mg di fitosteroli vegetali superati i 40 anni di età.

Queste sostanze vegetali vengono abitualmente utilizzate nel mondo erboristico e fitoterapico per l’abbattimento dei valori anomali di colesterolo, ma diversi studi recenti hanno dimostrato come essi siano anche dei potenti agenti protettivi della prostata (con particolare riguardo al betasitosterolo).
A questa molecola sono stati attribuiti diversi effetti protettivi e salutistici: per esempio oltre alla protezione della prostata, essi sembrano favorire l’abbattimento dei valori eccessivi del colesterolo.
Il betasitosterolo potrebbe inoltre rivelarsi una sostanza molto preziosa per la prevenzione di alcune malattie tumorali, per il riequilibrio della flora batterica intestinale, per la prevenzione e il supporto di malattie legate al controllo degli zuccheri nonché un’azione protettiva dalle ulcere gastriche, una protettiva dagli emboli e un’ intensa attività antinfiammatoria.
Altre sostanze importanti per la salute di questa ghiandola sono la vitamina D, il betacarotene, il coenzima Q10, gli isoflavoni di soia, il glutatione e la quercitina (quest’ultima contenuta in cipolle e mele).
Anche la (una preziosa sostanza utilissima nei soggetti stressati in grado di abbassare in modo significativo i livelli di cortisolo) e i betaglucani si sono rivelati interessanti e in grado di elevare il sistema immunitario nei soggetti immunodepressi.
L’utilizzo di un aminoacido per l’intestino e lo stomaco, la glutammina, si è rivelata molto importante soprattutto se associata ad acidofili e fos (fibre indigeribili utili per la crescita della flora batterica intestinale “amica” della nostra salute).

Ovviamente un capitolo a parte deve essere però sempre dedicato all’epigenetica. Un particolare occhio di riguardo va posto alla nutrizione per la prevenzione delle malattie della prostata.
Un numero crescente di ricerche ha infatti dimostrato come l’utilizzo di grassi saturi nell’alimentazione abituale sia pericoloso per il mantenimento di una prostata giovane.
Purtroppo l’alimentazione odierna è invece molto ricca di questi ingredienti che oltre a danneggiare le arterie possono contribuire in particolar modo all’aumento del volume della ghiandola prostatica favorendo l’invecchiamento di essa.
Gli zuccheri devono sicuramente essere drasticamente ridotti nell’alimentazione di tutti perché un loro eccesso aumenta notevolmente la produzione di insulina e le conseguenti sostanze infiammatorie in grado di produrre nel tempo effetti drammatici sia all’apparato vascolare cardiovascolare che al sistema nervoso.
Basti pensare che dopo un’ora di dall’assunzione di un cucchiaino di zucchero si può facilmente misurare un abbattimento di tutti i principali ormoni sessuali sia maschili che femminili!
Un altro aspetto importantissimo che non deve mai essere dimenticato è il rapporto tra grassi insaturi Omega 3 (antiinfiammatori) e Omega 6 (pro infiammatori). Se tale rapporto è a favore dei grassi omega 6 il rischio di malattie prostatiche importanti aumenta in modo significativo.
Occorre pertanto bilanciare l’alimentazione quotidiana limitando i grassi omega 6 (soprattutto i grassi idrogenati) in favore dei grassi Omega 3.
Per potersi alimentare in modo corretto e seguire queste indicazioni diventa assolutamente necessario prestare attenzione a tutte le fonti di grassi idrogenati (normalmente presenti in prodotti confezionati e di lunga conservazione). Va ridotto il consumo di tutti gli olii non spremuti a freddo e incrementato invece l’utilizzo di olio di semi di lino, una straordinaria fonte di grassi omega 3 vegetali sicura ed economica.
Un capitolo a parte andrebbe poi destinato al mondo degli ormoni maschili e femminili. Pochi sanno infatti che entrambi i sessi hanno esattamente gli stessi ormoni ma in concentrazioni diverse. Man mano l’uomo invecchia il numero di estrogeni prende il sopravvento rispetto al testosterone fino a sovvertirne l’equilibrio fisiologico.
Molti ormoni come il progesterone, l’insulina, l’ormone della crescita (GH), la tiroxina, il cortisolo, l’estradiolo, la melatonina, il pregnenolone, il testosterone e soprattutto il deidroepiandrosterone, risultano importantissimi per il mantenimento di una prostata giovane ed efficiente.
Superati i 40 anni potrebbe essere utile ad ogni uomo procedere ad un controllo dei propri dosaggi ormonali allo scopo di evitare un invecchiamento precoce per mantenere condizioni di salute ottimali.
La riduzione calorica rimane in ogni caso una delle prescrizioni con la più solida base scientifica ad oggi dimostrata.

Fonte: www.naturessere.it
Un sito di Vladimiro Colombi
Naturopata
Professionista di cui alla Legge n. 4 del 14 gennaio 2013, pubblicata
nella GU n. 22 del 26/1/2013

Posted in Senza categoria | Leave a comment

PROTEGGERE LA PELLE D’ESTATE (di Vladimiro Colombi)

Con l’arrivo della stagione estiva e con l’esposizione della pelle al sole diventa importante conoscere alcune semplici strategie per proteggersi dalle scottature solari e dagli eritemi solari. Continue reading

Posted in Senza categoria | Leave a comment

LA QUERCITINA: UN ANTISTAMINICO NATURALE

La quercitina è una delle sostanze naturali più interessanti che si possa in questo momento utilizzare per controllare i processi allergici e infiammatori in generale. Questa sostanza che si trova naturalmente presente nelle cipolle e nelle mele infatti ha documentato Continue reading

Posted in Senza categoria | Leave a comment

ARRIVA MAGGIO E…..SONO CAVOLI PER TUTTI!

I cavoli: proprietà nutritive e medicinali
Continue reading

Posted in Senza categoria | Leave a comment

ACERO PIU’ 150ML – Più Leggeri in 3 Giorni

Aceropiù = Più leggeri in tre giorni!

Non solo perdere peso, ma anche sentirsi finalmente più leggeri, più vitali e scattanti, liberandosi da sensazioni di pesantezza e gonfiore. E’ più semplice di quanto si possa pensare, con una “strategia”  fatta di tre elementi:

1) Una bevanda – 2) Un regime alimentare da seguire solo per tre giorni – 3) Il giusto atteggiamento mentale Continue reading

Posted in AceroPiù | Leave a comment

RECUPERARE UN’ALIMENTAZIONE INTEGRALE PER NON PERDERE VITAMINE B…..

Un crescente numero di evidenze scientifiche ci conferma le potenzialità che le vitamine del gruppo B posso vantare per tutelare la salute umana.

Recentemente infatti sono emerse correlazioni tra la carenza di queste preziosissime vitamine e il decorso della malattie di Alzheimer. Continue reading

Posted in Senza categoria | Leave a comment

L’olio giusto, una scelta “extra”

Cura il sistema nervoso, ripulisce i vasi sanguigni, nutre i muscoli e la pelle. L’ olio è molto più di un semplice condimento. D’oliva o di semi, l’ olio è un alimento essenziale per tutto l’organismo. Importantissima però è la scelta: l’ olio giusto (usato correttamente e assunto in un dosaggio adeguato) è in grado di darci tutti questi benefici. Continue reading

Posted in Senza categoria | Leave a comment

RIDUZIONE DEL RISCHIO DI TUMORE DELL’ENDOMETRIO Caffè, il piacere di prevenire il cancro

Bere caffè può ridurre di circa il 25 percento il rischio di cancro. Lo studio

Buone nuove per gli amanti della tazzina: assaporarsi un fumante, aromatico caffè può ridurre il rischio di cancro. E, più se ne beve più si riduce il rischio, tanto che con quattro o più tazze al giorno si arriva a una riduzione di quasi il 25 percento.
Continue reading

Posted in Senza categoria | Leave a comment

LE MOLTE PROPRIETÀ SALUTARI DELLA ROSA SELVATICA La Rosa canina riduce il rischio di malattie cardiache

L’estratto di rosa canina può ridurre i livelli di colesterolo, la pressione sanguigna e il rischio di malattie cardiovascolari.

Continue reading

Posted in Senza categoria | Leave a comment

CURE CASALINGHE Raffreddore? Curiamolo con il fieno greco

Una spolverata di Curry nei piatti per prevenire e curare il raffreddore

In questo periodo ogni volta che il nostro collega/amico ci sta vicino ed è ammalato, preghiamo che non ci “attacchi” il raffreddore. Ma per prevenire le malattie da raffreddamento in modo efficace c’è un ingrediente naturale che qualcuno potrebbe già tenere nella dispensa. Continue reading

Posted in Senza categoria | Leave a comment